È MORTO KEITH FLINT, IL CANTANTE DEI PRODIGY AVEVA 49 ANNI.

È morto Keith Flint, il cantante dei Prodigy.

NEGLI ANNI ’90 IL SOUND DEI PRODIGY AVEVA FATTO BALLARE IL MONDO.

Keith Flint, cantante e ballerino dei Prodigy, è stato trovato morto questa mattina nella sua abitazione. Sul profilo Instagram del gruppo Liam Howlett scrive: “La notizia è vera. Non ci credo ma devo dirvi che nostro fratello Keith si è ucciso nel weekend. Sono scioccato, arrabbiato, confuso e col cuore spezzato”.

Keith Flint, a soli 49 anni, lascia la scena musicale che ha contribuito a cambiare con un mix di elettronica e punk.

prodigy_ketih flint

Nel 1997 usciva The Fat of the Land

I Prodigy, come i Chemical Brothers, hanno contribuito, alla trasformazione della dance elettronica in un suono nuovo sposato anche dalle radio.

Keith Flint era di Braintree, Essex, come gli altri fondatori della band. È alla metà degli anni Novanta che Flint, dopo aver fatto da “ballerino” per la band, prende il ruolo di frontman, quando canta Firestarter, quello che accende il fuoco, con un look a metà tra il punk e l’horror, totalmente in controtendenza con l’avvento e il dominio delle classifiche da parte delle boy band di bei ragazzi educati, e delle formazioni del britpop.

GUARDA I VIDEO DEI PRODIGY