LE UNIVERSITÀ ITALIANE CHE DANNO PIÙ OPPORTUNITÀ DI LAVORO

Ecco LE UNIVERSITÀ ITALIANE che hanno un ottimo rapporto tra formazione e impiego, contatti con le aziende e reputazione tra i manager.

LA MIGLIORE IN ITALIA È A MILANO SEGUITA DA ROMA

 

Se state scegliendo la vostra università o volete segnalare la migliore ai vostri figli ecco qualche consiglio! Per andare sul sicuro – potendo – bisognerebbe iscriversi al Mit di Boston. Il Massachusetts Insititute of Technology è la prima università al mondo per chance di lavoro ai suoi laureati. A confermarlo è il QS World University Rankings, la classifica di QS Quacquarelli Symonds, che ha valutato 758 atenei nel mondo sulla base dell’impiegabilità che garantiscono. Spopolano le strutture statunitensi. Dopo il Mit c’è Stanford e poi la University of California di Los Angeles (Ucla).

In Italia

La prima italiana, il Politecnico di Milano, è nella top 50 alla 41esima posizione.
Guadagna cinque posizioni la Sapienza, al 93esimo posto. Il politecnico di Torino avanza, rientrando nel range 111-120 da 121-130 e l’università Cattolica è poco distante, nel range 121-130.
Tra le prime 250 ci sono l’università di Padova (151-160), di Pisa (161-170), la Statale di Milano e le università di Torino e di Trento (tutte 201-250). La Federico II di Napoli è nella fascia 251-300, mentre tra la 301 e la 500 compaiono Ca’ Foscari, Pavia, Tor Vergata, Milano-Bicocca e Verona.

In Europa la prima è Cambridge (ottava), seguita da Oxford (decima) e dall’Eth di Zurigo (17esima).

In bocca al lupo, ricordandovi che oltre a scegliere la migliore facoltà dovrete anche… Aver voglia di studiare!